Le truffe ai danni di persone anziane

Le persone anziane diventano spesso vittime di abili truffatori che promettono facili guadagni o di offrire prestazioni apparentemente molto allettanti.

Le persone anziane diventano spesso vittime di truffe

Capita a volte che esse vengano imbrogliate da venditori o rappresentanti poco affidabili che possono spingere a concludere rapidamente un affare di dubbia qualità. Questo può avvenire solitamente nell'ambito di trattative condotte a voce nell'abitazione privata, in occasione di manifestazioni all'aperto, durante le gite a scopo di promozione commerciale, oppure in strada. Va ricordato che applicare frettolosamente una firma potrebbe presto rivelarsi un contratto capestre e riservare poi brutte sorprese. Questo vale anche per le proposte analoghe fatte per telefono. Nel caso si intenda valutare una proposta interessante è indispensabile concedersi il tempo necessario per riflettere e chiedere consigli ad un vicino, ad un parente, ad un conoscente o in certi casi anche al proprio avvocato. Non firmare mai nulla subito e fare sempre appello al buon senso, diffidando a priori delle proposte troppo allettanti senza mai lasciarsi turbare o impressionare.

Altre truffe ormai ben consolidate si celano dietro le attività di presunti maghi, chiromanti, veggenti ed astrologi. Quando ci si imbatte con questi individui è opportuno seguire alcune precauzioni:

  • non comunicare mai i propri dati personali, specialmente se riconducibili a recapiti telefonici;

  • non consegnare mai denaro in anticipo per prestazioni che non offrono valide garanzie per il buon esito;

  • non lasciarsi influenzare da pubblicità televisive o sui giornali in quanto molti truffatori cercano di manifestare la loro attendibilità mediante spot pubblicitari o con falsi attestati;

Nel caso in cui si decida di pagare comunque qualche prestazione è preferibile non eseguirla con contante in quanto, in una eventuale sede giudiziaria, questo non produrrebbe alcuna prova. Optare sempre per il pagamento con carta di credito o con assegno, dietro l'emissione di una regolare fattura.

Se ci si accorge di aver subito un furto o un raggiro, chiamare subito al numero 112 o al 117.

Commenti

Post popolari in questo blog

Sistemi di riconoscimento facciale, nuova moratoria, cosa cambia

Biometria: i lettori di impronta digitale sono veramente sicuri?

Videosorveglianza e privacy